Ispettorato del lavoro Torino, ispettori, denunce, segnalazioni ed orari

L’ispettorato nazionale del lavoro è un’agenzia che si occupa di far rispettare le normative in materia di lavoro. Dotato di una propria autonomia organizzativa e contabile, ha sede centrale a Roma e altri uffici in 80 città, tra cui Torino.



Orari ispettorato del lavoro Torino

La direzione provinciale del lavoro di Torino è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9:15 alle 12:45. Il lunedì e il martedì anche di pomeriggio, dalle 14:00 alle 15:30. Le lavoratrici madri che devono fare richiesta di interdizione dal lavoro possono recarsi agli sportelli solo la mattina, mentre per il servizio di convalida delle dimissioni consensuali ci si deve presentare negli orari pomeridiani – sito web: www.ispettorato.gov.it.

Ispettorato del lavoro Torino

Come fare denuncia all’ispettorato del lavoro di Torino

All’Ispettorato del lavoro, un lavoratore può denunciare e segnalare eventuali irregolarità del datore di lavoro, descrivendone le inadempienze. Dopo la stesura del verbale e la firma del lavoratore, inizieranno gli accertamenti per verificare se quanto descritto dal lavoratore corrisponde a realtà. Il verbale a questo punto passa all’ufficio denunce dove un ispettore provvederà ai controlli.

Potrebbe interessarti anche conoscere gli indirizzi ed i numeri di telefono dell’Inail di Torino.

Segnalazioni all’ispettorato del lavoro di Torino

L’Ispettorato del lavoro dà la possibilità ai lavoratori di denunciare le ingiustizie subite. Tra le segnalazioni che si possono fare ci sono quelle riguardanti la mancata retribuzione, il mobbing, il lavoro nero e il mancato pagamento dei contributi.



Ispettori del lavoro, sanzioni e controlli

L’Ispettore del lavoro entra nelle aziende e nei cantieri senza preavviso per esaminare la documentazione, raccogliere le dichiarazioni del datore di lavoro e interrogare i lavoratori. Durante i controlli l’Ispettore deve obbligatoriamente riportare tutte le dichiarazioni fatte dal lavoratore. Il datore di lavoro da parte sua non può impedire che i controlli abbiano luogo. In caso contrario rischia una sanzione amministrativa o penale per resistenza a pubblico ufficiale. Conclusi i controlli, l’Ispettore rilascerà un verbale.